Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Search

Il gioco dell’oca | Regole del gioco da tavolo

Il gioco dell’oca | Regole del gioco da tavolo
Giocattoli

Il gioco dell’oca, già utilizzato nel 1600, è un gioco semplice adatto ai bambini più piccoli

Il gioco dell’oca è uno dei giochi da tavolo più conosciuti e diffusi. È un comune gioco di percorso in cui i giocatori, lanciando due dadi e spostandosi di un numero di caselle uguale a quello ottenuto coi dadi, devono raggiungere l’ultima casella del percorso.È chiaramente un gioco di fortuna: lo svolgimento è dettato dal lancio casuale dei dadi e nessuna strategia può risultare efficace; si tratta quindi di un gioco particolarmente adatto a bambini di età tra i 5 e i 7 anni, ma che va bene per ogni età.

Gioco dell’oca: regole

  • Giocatori: Da 2 a 6 giocatori consigliati.
  • Tipologia: competitivo, gioco di fortuna, gioco di percorso
  • Tabellone: Il tabellone da gioco è formato da 90 caselle che si susseguono a spirale. Ogni giocatore si sposta con una pedina diversa e sono compresi due dadi.
  • i giocatori, a turno (cominciando dal più giovane e giocando in ordine di età crescente), lanciano due dadi, poi spostano la propria pedina di un numero di caselle pari alla somma del lancio. Vince chi arriva per primo all’ultima casella con un lancio esatto, terminando il suo movimento sulla casella 63; se un giocatore ottiene un numero più alto di quello necessario per raggiungere l’ultima casella, dopo aver raggiunto la casella 63 dovrà tornare indietro.

Sono poi presenti delle caselel speciali:

  • CASELLE DELL’OCA (5, 9, 18, 27, 36, 45, 54): il giocatore che si muove su una casella dell’oca si muove di un numero di caselle pari a quelle di cui si è appena spostato; la disposizione delle caselle dell’oca fa sì che se un giocatore, durante il primo turno, lancia un 9, vincerà la partita in una sola mossa;
  • PONTE (6): si ripete il movimento;
  • CASA (19): si rimane fermi per tre turni;
  • PRIGIONE (31): si rimane fermi finché un altro giocatore non finisce sulla stessa casella;
  • POZZO (52): si rimane fermi finché un altro giocatore non finisce sulla stessa casella;
  • LABIRINTO (42): si torna indietro alla casella 39;
  • SCHELETRO (58): si torna alla casella 1.

Esistono poi versioni più recenti del gioco in cui le caselle sono state cambiate.

Lo scopo del gioco dell’oca è di giungere alla casella finale prima degli altri giocatori.

Storia del gioco

Il gioco dell’oca diviene famoso per essere stato regalato a Filippo II di Spagna da Ferdinando I De’ Medici, nel 1580.

Il nuovo gioco fa velocemente il giro delle corti europee, divenendo famoso e apprezzato da tante persone.

Naturalmente giochi di percorso con utilizzo di dadi, come il gioco dell’oca, sono presenti nella cultura di diverse civiltà: europea e cinese per esempio. Il gioco dell’oca comunque già dal sedicesimo secolo fu messo in commercio con tabellone stampato.

Cerca un negozio di giocattoli vicino a casa tua!

 



 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati